Servizi

INSTALLAZIONE IMPIANTI di RISCALDAMENTO

Ci occupiamo della fornitura e dell'installazione di impianti di riscaldamento come caldaie, pompe di calore, sistemi ibridi, ed altre tipologie di impianti in tutta la zona di Perugia e provincia.

sopralluogo gratuito

Offriamo un sopralluogo gratuito per l'installazione di nuovi impianti.

consulenza specializzata

Ti guideremo verso la scelta della soluzione più adatta alle tue esigenze.

servizio chiavi in mano

Grazie alla nostra rete di collaboratori possiamo offrire un servizio completo.

smaltimento impianto

Ove presente, ci occupiamo dello smaltimento del vecchio impianto.

assistenza amministrativa

I nostri uffici offrono consulenza amministrativa ed elaborazioni documentali.

pagamenti rateizzati

Puoi rateizzare l'importo in comode rate mensili fino a 60 mesi.

SCOPRI QUALI SONO LE NOSTRE OFFERTE ATTIVE

Scopri quali sono le nostre offerte per l’installazione di impianti di riscaldamento, condizionamento, fotovoltaico e manutenzione caldaie.

da cosa è composto un impianto di riscaldamento?

PRODUZIONE DEL CALORE

CALDAIA

Può essere alimentata da diversi combustibili: gas, elettricità, pellet, legna o a biomassa.

POMPA DI CALORE

Genera riscaldamento estraendo energia dall’ambiente (aria, acqua o sottosuolo).

SOLARE TERMICO

Produce riscaldamento e acqua calda sanitaria utilizzando l’energia del sole.

TERMOCAMINO

Il calore prodotto con legna o pellet viene distribuito in tutta la casa.

TRASMISSIONE DEL CALORE

Termosifoni

Possono essere in ghisa, acciaio o alluminio. Vi rientrano anche i termoarredi.

Pannelli radianti

Possono essere a pavimento, a soffitto, a parete o a battiscopa.

termoconvettori

Possono sia riscaldare che raffrescare gli ambienti in maniera molto rapida.

VENTILCONVETTORI

Si prestano bene per ambienti di grandi dimensioni come uffici, negozi ed alberghi.

Termostato evoluto per caldaia a condensazione

DALLA CALDAIA TRADIZIONALE ALLA CALDAIA A CONDENSAZIONE

Termostato evoluto per caldaia a condensazione

La caldaia è uno degli impianti di riscaldamento più diffuso. La condensazione a condensazione è l’evoluzione efficiente ed ecologica della caldaia tradizionale.

 

La sua tecnologia si basa sul recupero di gran parte del vapore contenuto nei fumi di scarico. Il vapore recuperato rientra in circolo e contribuisce, insieme al gas, alla generazione di energie.
A parità di energia prodotta, la caldaia a condensazione utilizza un quantitativo inferiore di gas rispetto a quella tradizionale.

 

Oltre a  garantire una riduzione di circa il 20% dei costi in bolletta, è anche una scelta ecologica. I fumi riutilizzati, infatti, non vengono dispersi nell’ambiente, riducendo quindi le emissioni inquinanti.

Perché sostituire una caldaia tradizionale con una a condensazione?

LA POMPA DI CALORE: il futuro degli impianti di riscaldamento

installazione-pompa-calore-riscaldamento-raffrescamento-marco-passerini-impianti_1200x1200

Gli impianti di riscaldamento a pompa di calore sono considerati da molti il futuro del riscaldamento perché producono calore e acqua calda sanitaria non utilizzando gas, ma solamente fonti rinnovabili.


La pompa di calore, infatti, estrae energia dall’ambiente (aria, acqua o sottosuolo), e la trasporta all’interno dell’edificio trasformandola in energia per la casa.


Se abbinata ad un impianto a pavimento può essere utilizzata anche d’estate per raffrescare. Il massimo risparmio si ottiene, inoltre, se abbinata ad un impianto fotovoltaico. In questo modo si ha energia prodotta totalmente da fonti rinnovabili, ecologiche e gratuite per tutto l’anno.

QUANTE TIPOLOGIE DI impianti di riscaldamento in POMPE DI CALORE ESISTONO?

Sistema in pompa di calore per il riscaldamento e il raffrescamento della casa

PERCHé INSTALLARE UN impianto di riscaldamento in pompa di calore?

In base a quali criteri scegliere un impianto di riscaldamento?

La scelta dell’impianto di riscaldamento migliore va presa in base a diversi parametri:

Vuoi realizzare un impianto di riscaldamento?

Prenota ora un sopralluogo gratuito.
I nostri esperti ti guideranno nella scelta migliore per le tue esigenze elaborando un preventivo gratuito e personalizzato.

domande frequenti

Scegliere se cambiare o meno l’impianto di riscaldamento dipende principalmente dall’età dell’impianto esistente. La durata media dipende dalla tipologia di impianto installato. Sostituire un impianto molto vecchio garantisce maggiore efficienza e risparmio.
Un altro motivo può essere il desiderio di avere maggiore comfort, installando sistemi più moderni, ecosostenibili ed automatizzati.

La caldaia ha una durata media di circa 20 anni. Tuttavia si consiglia di sostituirla nel momento in cui i costi per la manutenzione iniziano ad essere elevati o quando l’efficienza è notevolmente ridotta, con un impatto negativo sui costi.
In tutti i casi, l’investimento iniziale verrà recuperato grazie all’efficienza sicuramente maggiore delle caldaie a condensazione o di nuovi impianti più moderni.

Si, la pompa di calore può essere installata anche con i tradizionali termosifoni. Non occorre quindi sostituire anche il sistema di trasmissione del calore.
Tuttavia, è sempre bene farsi consigliare da un esperto per capire preventivamente il fabbisogno dell’edificio. Inoltre va considerato che, in questo caso, la pompa di calore non potrà essere utilizzata come sistema di raffrescamento, ma solo per il riscaldamento.

Sì, è possibile installare sistemi ibridi composti sia da caldaia a condensazione che da pompa di calore. In questo caso la pompa di calore rimane il generatore principale. Non appena la temperatura esterna scende al di sotto di una determinata soglia, si attiva la caldaia a condensazione. Il sistema ibrido permette di ottenere i vantaggi di entrambe le soluzioni.

Si. La pompa di calore è un esempio di impianto che, se installato insieme ad un impianto a pavimento, può essere utilizzato sia d’estate che d’inverno.

Sostituendo la vecchia caldaia con una nuova a condensazione i privati (persone fisiche) possono accedere alla detrazione fiscale al 50% o 65%, mentre le aziende possono accedere alla detrazione al 65% . La spesa massima detraibile è di 96.000 € per singola unità immobiliare.
L’erogazione del 50% o del 65%  viene effettuata in 10 anni tramite  detrazione sulle tasse IRPEF.

Il conto termico è un contributo statale che viene erogato direttamente sul conto corrente dal GSE, in rate annuale di 2/5 anni in base alla tipologia dell’intervento e all’importo.
Possono accedere sia privati che pubblica amministrazione e l’importo finanziato può arrivare fino al 65% della spesa sostenuta
Il conto termico promuove interventi di efficienza energetica di immobili già esistenti. Tra i vari interventi, rientra anche la sostituzione di vecchi impianti di riscaldamento con pompe di calore o sistemi ibridi.